Home

Quel che vale

Salviamo lo Scoiattolo Rosso

Salviamo lo Scoiattolo Rosso
Silvia Kelly - Ciondolo Scoiattolo

Silvia Kelly - Ciondolo Scoiattolo

Sembrerà strano ma  oggi lo scoiattolo comune europeo, conosciuto come scoiattolo rosso (anche se si presenta in molte sfumature di colore)   si sta estinguendo in Gran Bretagna e Irlanda, e il problema potrebbe presentarsi presto in Italia e nei paesi confinanti .

Tutto ciò a causa dell’introduzione, da parte dell’uomo, dello scoiattolo grigio americano; per questo è stato dato il via ad un programma  internazionale per la tutela dello scoiattolo rosso.

Va ricordato che questi simpatici animali  non solo usano il bosco per vivere e alimentarsi, ma lo aiutano  nei suoi processi di rinnovamento.

Gli scoiattoli infatti immagazzinano parte dei semi raccolti e ciò è importantissimo  soprattutto per le piante che producono semi pesanti che hanno poche possibilità di germinare quando cadono vicino alla pianta madre.

In questo caso gli scoiattoli, nascondendo i semi a distanza dagli alberi, ne favoriscono la germinazione:  castagni, pini cembri, faggi, noccioli e querce devono il  loro rinnovamento proprio allo scoiattolo.

foto gioielli: Silvia Poli



7 Commenti a Salviamo lo Scoiattolo Rosso

  1. Il programma di “tutela dello scoiattolo rosso” si sostanzia e andrebbe meglio definito come un programma di massacri su larghissima scala di scoiattoli grigi, sulla cui base etica ci sarebbe molto da discutere, come pure sulle sue fondamenta teoriche; sul sito http://www.scoiattologrigio.org sono esposti gli argomenti contrari normalmente omessi dalle istituzioni, e una sua lettura sarebbe utile per poi meglio soppesare le informazioni ufficiali, non di rado tra l’altro esposte da persone che traggono diretti vantaggi economici dalla campagna di vera e propria pulizia etnica attualmente in corso. E’ un fatto per esempio che l’anno scorso il Ministero dell’Ambiente ha pubblicato la lista di specie a rischio di estinzione, che non comprende lo scoiattolo rosso, e quindi e’ perlomeno curioso che poi lo stesso ministero finanzi progetti dichiaratamente mirati a tutelare dal rischio di estinzione una specie che non e’ classificata a rischio nei suoi stessi documenti, e non e’ la sola incongruenza che si e’ avuto modo di notare. Varrebbe forse la pena dedicare un gioiello anche allo scoiattolo grigio, vittima innocente della violenza umana.

  2. Silvia Kelly

    ……. lo consideri come gia’ fatto.

  3. Scoiattolo rosso

    Le osservazioni del signor Scoiattolo Grigio sono quantomeno fuorvianti, così come le informazioni parziali e lacunose che cerca di fornire nel sito indicato. Nulla vieta di leggerlo e poi andare a cercare le informazioni corrette in rete, si potrà rendersi conto autonomamente delle differenze sostanziali fra propaganda e realtà dei fatti.
    Le informazioni che lei ha fornito sull’estinzione dello scoiattolo rosso in Gran Bretagna sono invece reali e lo stesso sta succedendo nelle aree del nostro Paese in cui le due specie sono entrambe presenti. Vero che il rosso non è a rischio di estinzione in Italia, dove per fortuna ha un areale ancora molto vasto, ma aspettare che sia a rischio (e la presenza del grigio in diverese aree è un rischio evidente) prima di intervenire per tutelarlo, sarebbe come chiudere il recinto quando i buoi sono scappati… Questo il motivo per cui non solo il Ministero dell’Ambiente, ma anche l’Unione Europea finanziano da diversi anni i progetti a salvaguardia dello scoiattolo rosso.
    Sulle altre incongruenze alle quali Scoiattolo Grigio fa solo cenno, se ha la gentilezza di farne un’elenco possiamo confrontarci punto per punto.

  4. Lieto di leggere (per la prima volta) che il sig. Scoiattolo Rosso afferma nero su bianco di non essere a rischio di estinzione in Italia, anche se una pagina del suo sito e’ intitolata appunto “Rischio estinzione”, e anche se un sondaggio realizzato dai responsabili del progetto recitava testualmente “Lo scoiattolo grigio americano sta causando l’estinzione dello scoiattolo rosso (unico scoiattolo nativo in Italia)”.

    In effetti per quanto riguarda strettamente la propaganda puo’ essere utile la lettura della pagina web http://www.scoiattologrigio.org/propaganda.html; per il resto non si puo’ che concordare sull’opportunita’ che i lettori acquiscano autonomamente le informazioni sia sul sito http://www.rossoscoiattolo.eu che sul sito http://www.scoiattologrigio.org, e poi giudichino altrettanto autonomamente.

  5. Silvia Kelly

    Ci piace sapere che i nostri post possono suscitare un così ampio dibattito: è il segno evidente che “quel che vale” vale davvero.

    Lasciamo agli esperti che operano sul campo la possibilità di addentrarsi scientificamente nella questione con il loro lavoro.

    Noi siamo, a prescindere, per gli animali. Rosso o grigio che sia lo scoiattolo ci piace per quel che è, anzi per quel che vale.

  6. Scoiattolo rosso

    Se il sig. Scoiattolo Grigio legge per la prima volta che lo scoiattolo rosso attualmente non è a rischio di estinzione in Italia vuol dire che legge poco, o legge e non capisce quello che legge, o più probabilmente, come ho già evidenziato nel mio precedente intervento, altera le informazioni per i propri interessi (chi legge controlli pure sul sito http://www.rossoscoiattolo.eu , a cui il sig. Scoiattolo Grigio fa riferimento, per conferma di quanto dico). Le affermazioni sul rischio di estinzione sono infatti riferite alle aree in cui sono attualmente presenti sia lo scoiattolo grigio, sia lo scoiattolo rosso (Piemonte, Lombardia, Liguria e Umbria); anzi in alcune zone non è più un rischio di estinzione, ma una realtà, in quanto si sta verificando quello che è successo in Gran Bretagna e lo scoiattolo rosso è già scomparso. Ne consegue che se non si limita la diffusione dello scoiattolo grigio l’intera popolazione italiana può essere a rischio nei prossimi decenni. Pertanto, come ho già detto, è meglio intervenire prima che i buoi siano scappati dal recinto! (Quanto detto è evidenziato anche sul sito dell’IUCN, l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura, che nella versione italiana è disponibile a questo link: http://www.iucn.it/scheda.php?id=-1886249654)

    Per quanto riguarda l’acquisizione di informazioni in modo autonomo non mi riferivo certo a limitarsi a consultare i siti dei due contendenti come pretende il sig. Scoiattolo Grigio, avrebbe poco a che fare con la ricerca delle fonti delle informazioni: chi ci tiene veramente ad informarsi può certo consultare i due siti, ma l’invito è quello di cercare le informazioni e le pubblicazioni scientifiche anche altrove, in modo da farsi un quadro della situazione al di sopra delle parti.

    In ultimo faccio notare che il sig. Scoiattolo Grigio dopo aver tirato il sasso ha nascosto la mano, evitando accuratamente il mio invito a fare un elenco punto per punto delle incongruenze a cui ha fatto riferimento nel primo intervento, in modo tale da potersi confrontare. Il confronto è sempre costruttivo, le accuse generiche denotano scarsa convinzione nelle proprie affermazioni.

    Mi scuso con Silvia Kelly per la prolissità dell’intervento e la ringrazio per la gentilezza e la pazienza nel lasciarci confrontare sull’argomento.

  7. Le “informazioni diverse” di “Andrea Argenton” dovrebbero nella sua ottica fornire indicazioni obiettive, in realtà si tratta di “propaganda” preconfezionata che viene copiata e incollata in vari blog, quindi rispondo qui come già fatto altrove.
    Vediamo punto per punto le presunte “verità” che ci ha elencato “Scoiattolo Grigio”, raccontando solo le parti che gli facevano comodo :
    – E’ stato aperto un “case file” dallo Standing Commitee della Convenzione di Berna, un documento ufficiale e verificabile da tutti è disponibile a questo link del sito ufficiale del Consiglio d’Europa: (https://wcd.coe.int/com.instranet.InstraServlet?command=com.instranet.CmdBlobGet&InstranetImage=1953013&SecMode=1&DocId=1808934&Usage=2). Le conseguenze del mancato rispetto delle prescrizioni del case file sono quelle previste dall’art. 18 della Convenzione di Berna, che prevede la trasmissione del caso ad un tribunale arbitrale le cui sentenze sono definitive e vincolanti. In ogni caso il paragone con le procedure di infrazione della Commissione europea è calzante.
    – l‘Unione Internazionale per la Conservazione della Natura considera lo scoiattolo rosso “non a rischio di estinzione” perché per fortuna ha un areale estremamente vasto (non c’è solo in Italia), ma nella pagina ufficiale relativa allo scoiattolo europeo mette chiaramente in evidenza il rischio dovuto alla presenza dello scoiattolo grigio in Inghilterra e Italia. Questa è la pagina ufficiale: http://www.iucnredlist.org/details/summary/20025/0
    – la distruzione dell’habitat è la principale causa di scomparsa per quasi tutte le specie, nel caso dello scoiattolo rosso in Italia (ed in Gran Bretagna) alla distruzione dell’habitat si aggiunge la competizione con una specie alloctona come lo scoiattolo grigio: i due effetti dunque si sommano , con l’aggravante che in questi paesi lo scoiattolo rosso scompare anche dove il suo habitat è ben conservato
    – lo scoiattolo grigio è ufficialmente un portatore sano del pox virus (http://www.biomedcentral.com/1746-6148/6/33/) che per fortuna non è ancora stato rilevato in Italia, ma che in Gran Bretagna determina ufficialmente la morte degli scoiattoli rossi con conseguenze estremamente negative sulle popolazioni locali: http://northernredsquirrels.org.uk/pox.htm. Non metto link alle immagini di scoiattolo rosso malati perché possono essere impressionanti.
    – Nessuno parla di eradicazione in Piemonte, ma l’intervento ha lo scopo di tenere sotto controllo le popolazioni di scoiattolo grigio per evitare, dato che l’areale italiano è in continua espansione, che si diffondano nel resto d’Europa. Questo è il link del sito ufficiale del progetto LIFE: http://www.rossoscoiattolo.eu/
    Le questioni etiche sono personali e rispettabili. La realtà dei fatti invece è cosa ben diversa e non andrebbe adattata alle proprie esigenze.
    Cordiali saluti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Quel che vale

Quanto valgono il tempo, l'attenzione, la passione, il talento? Quanto valgono lo stile, l'armonia, la freschezza, l'idea, l'oro, la luce, la pietra? Cosa vale?

Qui raccontiamo quel che vale per noi, per quel che vale. E lo facciamo per incontrare persone che ci somigliano, e che per questo ci scelgono.

Iscriviti al blog

Silvia Kelly on Flickr

  • Gold bracelet with orange coral and gold 750% Silvia Kelly .    Bracciale con corallo arancio, oro 750%. Браслет Золото с коралловым оранжевый и золотой 750% Сильвия Келли #silviakelly #silviakellygioielli #lakecomo #fotoitalia #italy #italia #coral #cora
  • Orecchini in oro e Tanzanite Silvia Kelly #italy #italia #orecchinioro #silviakelly #silviakellygioielli #jewellery #instaitaly #oro #orecchini #orecchinioro #gioielleria #artigianale #lakecomo #lecco #lakeofcomo #italystyle #picoftheday #fotoitalia
  • Orecchini in oro con Tanzanite Silvia Kelly #bellagioitaly #leccolake #orecchini #tanzanite #gioielleria #jewellery #comolake #italystyle #italianjewelry #jewelry #oro #silviakelly #silviakellygioielli #style #fashion #instagold #picoftheday #fotoitalia #
  • Anello prasiolite e diamanti #prasiolite #prasiolitering #italianjewelry #comolake #style #silviakellygioielli #silviakelly #quelchevale #jewels #jewelry
  • Ciondolo ossidiana #obsidianpendant #jewelry #jewels #quelchevale #silviakelly #silviakellygioielli #style #comolake #italianjewelry
  • Ciondolo cammeo e diamanti #cameopendant #style #comolake #italianjewelry #silviakellygioielli #silviakelly #quelchevale #jewels #jewelry
  • Collana acquamarina e quarzo rutilo #aquamarine #rutilatedquartz #jewelry #jewels #style #silviakelly #silviakellygioielli #italianjewelry #comolake #style #
  • Anello quarzo citrino e diamanti #citrinering #quelchevale #comolake #italianjewelry #silviakellygioielli #silviakelly #style #jewels #jewelry
  • Anello perla e diamanti #pearlrings #jewelry #jewels #quelchevale #silviakelly #silviakellygioielli #italianjewelry #comolake #quelchevale
  • Orecchini rubini #rubyearrings #style #comolake #italianjewelry #silviakellygioielli #silviakelly #quelchevale #jewels #jewelry
  • Ciondolo opale boulder #opalboulder #boulder #jewelry #jewels #quelchevale #silviakelly #silviakellygioielli #italianjewelry #comolake #style
  • Anello corallo e diamanti #coralring #italianjewelry #comolake #style #silviakellygioielli #silviakelly #quelchevale #jewels #jewelry