Home

Quel che vale

Le Danzatrici in Mostra

Le Danzatrici in Mostra

Le danzatrici: leggere, belle, simbolo della gioia di vivere, fantastiche creature che Canova creava come antidoto al male di vivere.

La Gipsoteca Museo Antonio Canova di Possagno (TV) dedica una fantastica mostra a queste splendide figure, tra marmi, tempere o semplici disegni. Qui infatti si conserva il gesso originale, quello su cui effettivamente lavorò Canova, della Danzatrice con i cembali, eseguita per l’ambasciatore russo a Vienna Andrei Razumovskij, ora patrimonio inamovibile del Bode Museo di Berlino.

Le  braccia tornite e i cembali del gesso vennero invece polverizzati da una granata austroungarica nel corso della Grande Guerra.

Il Bode Museum ha però concesso di realizzare una scansione in 3D dell’opera in marmo e, con un procedimento inverso a quello tradizionale, partendo dal marmo finale, si è completato il gesso originale.

Così la danzatrice restaurata è la regina della mostra, affiancata, come in un grande ballo a corte, da 50 meravigliose fanciulle danzanti.



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Quel che vale

Quanto valgono il tempo, l'attenzione, la passione, il talento? Quanto valgono lo stile, l'armonia, la freschezza, l'idea, l'oro, la luce, la pietra? Cosa vale?

Qui raccontiamo quel che vale per noi, per quel che vale. E lo facciamo per incontrare persone che ci somigliano, e che per questo ci scelgono.