Home

Quel che vale

Uova di Pasqua? Facciamo Quelle di Marzapane

Uova di Pasqua? Facciamo Quelle di Marzapane

Ciondoli Corallo Rosa - Silvia Kelly

Ciondoli Corallo Rosa - Silvia Kelly

Cosa serve: 300 g di mandorle dolci, 300 g di zucchero semolato, 2 mandorle amare, 1 cucchiaio di miele, 1 cucchiaio d’acqua di fior d’arancio, olio di mandorle.

Per fare la glassa : 400 g di zucchero a velo,  1 albume, alcune gocce di succo di limone

Preparazione: pelate le mandorle, mettetele in una teglia e infornate a 180° per 10 min, evitando di farle tostare. Lasciate raffreddare, tritate molto finemente con un mixer, fino a ridurle in pasta. Unite, goccia a goccia, un cucchiaio d’acqua di fiori d’arancio. Nel frattempo mettete  lo zucchero semolato in una casseruola, con  150 ml d’acqua e dopo aver riscaldao  unite le mandorle tritate. Aggiungete una  cucchiaiata di miele e proseguite la cottura a fuoco molto basso, mescolando con un cucchiaio di legno, sino a creare una  massa omogenea e consistente. Versatela su un piano di lavoro,  leggermente unto con  olio di mandorle, e dopo averla fatta intiepidire dividetela a pezzi e lavoratela con le mani, finché sarà diventata morbida e pastosa, modellatela a palla, avvolgetela in pellicola trasparente e lasciatela in frigorifero per 20 min. Poi lavoratela  per renderla morbida,  tiratela con un mattarello fino ad uno spessore di circa 5 mm: ricavate dei biscottini a forma di uovo e decorateli con la glassa .



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Quel che vale

Quanto valgono il tempo, l'attenzione, la passione, il talento? Quanto valgono lo stile, l'armonia, la freschezza, l'idea, l'oro, la luce, la pietra? Cosa vale?

Qui raccontiamo quel che vale per noi, per quel che vale. E lo facciamo per incontrare persone che ci somigliano, e che per questo ci scelgono.