Home

Quel che vale

Il Viaggio della Tartaruga Gina _ 14 Dicembre

Il Viaggio della Tartaruga Gina _ 14 Dicembre
Anello Corallo e Diamanti

[Anello Corallo e Diamanti] _

Intanto Pietro l’aveva portata dentro casa e anche lì, la tartaruga Gina, diventava matta: addobbi d’oro e d’argento, luci e lucette, un altro albero. Era un po’ più piccolo, ovvio, era dentro la casa, ma per Gina era comunque molto grande perché lei guardava tutto da sotto in su. E da sotto in su tutto sembra gigante.

Pietro l’aveva appoggiata sul pavimento e lei non osava muoversi: sentiva un bel calduccio e vide le fiamme del camino acceso.

Mmmm questa casa di Pietro le piaceva proprio: erano tutti felici e sorridenti e la stavano trattando come una regina. E pensare che lei era stata chiusa nella sua tana così tanto tempo per paura del mondo.

E invece il mondo era proprio bello.

Le piaceva quella casa e le piaceva stare lì. E le piacque ancora di più quando Pietro le portò da mangiare: un piattino con una bella insalatina fresca e pulita, non quella che lei trovava nei prati che era sporca e amara. Si mise a mangiare tutta contenta mentre tutti la guardavano: Pietro e la mamma, ma c’erano anche il papà e la sorella di Pietro, Margherita. 

La tartaruga Gina mangiava, aveva una fame da lupi, e tutti la guardavano incuriositi.

Ma come, non avevano mai visto una tartaruga? Beh, lei non aveva mai visto gli slittini….



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quel che vale

Quanto valgono il tempo, l'attenzione, la passione, il talento? Quanto valgono lo stile, l'armonia, la freschezza, l'idea, l'oro, la luce, la pietra? Cosa vale?

Qui raccontiamo quel che vale per noi, per quel che vale. E lo facciamo per incontrare persone che ci somigliano, e che per questo ci scelgono.